Ciao! Sono
Damiano Ruggieri!

Chi è Damiano Ruggieri?

Ciao!

Prima di raccontarti di me, chi sono e come mi sono formato, voglio farti una premessa.

Se sei qui, penso che sia perché tu voglia sapere qualcosa in più su di me, e credo che questo riguardi anche il mio modo di lavorare.

Dunque voglio iniziare da qui:

Perché lo faccio

Perché ho un “problema”. La mia modalità di funzionare è principalmente basata sull’utilità. Se devo fare qualcosa dev’essere utile (ad esempio non faccio teatro perché mi piace, ma perché mi serve per saper comunicare meglio), così come anche nelle relazioni: se non servo non mi vedi, ma se mi vedi cerco di capire cosa posso fare per te, perché questo farà proseguire la nostra relazione.

Inutile dire che questa consapevolezza, che mi porto dietro da un pezzo, ha guidato e plasmato il mio modo di vivere e lavorare, tanto che in una delle mie giornate riflessive (non sono psicologo ma mi faccio comunque un sacco di domande 😅) ho trovato, direi anche senza troppi problemi, la risposta alla domanda “cosa voglio fare della mia vita”: voglio essere utile al mondo, perché quando me ne andrò dei miei ricordi, delle mie esperienze e delle mie relazioni non resterà nulla; resterà invece quello che avrò fatto per gli altri e quello che avrò predisposto per restare, perché possa continuare a essere utile ad altri.

Successivamente, in un’altra delle mie giornate riflessive, ho realizzato che mi guardavo in giro e vedevo disinteresse, egoismo, incapacità di gestire i propri impulsi.

Disinteresse per il mondo e soprattutto disinteresse per se stessi e per gli altri; egoismo perché in ogni dove sento un gran “io voglio”:

  • io voglio fare soldi
  • io voglio essere felice
  • voglio trovare l’amore della mia vita
  • voglio le comodità, le cose belle, ecc

Ma a quale prezzo? E chi paga?

Beh, pagano tutte le persone che muoiono ogni giorno perché la squadra del cuore degli avversari ha perso; pagano quelle persone che “3 sigarette al giorno le facevano stare bene”, o che il loro compagno o amico non le sopportava più o, peggio ancora, perché il loro ex o amico o altro non accettava la relazione che stava avendo; ancora, pagano quelli che hanno ritenuto troppo difficile pensare alle conseguenze di bere qualche bicchiere di troppo perché è più importante essere accettati dal gruppo; o ancora tutte quelle persone che ci lasciano le penne sul luogo di lavoro.

E se non ci rimette qualche essere umano ci rimette la natura. Perché tanto, tutto sommato, se butto il detersivo nel fiume o il pacchetto di plastica nel bosco, il mondo va avanti lo stesso.

Insomma, basta guardare un qualunque notiziario, in TV o sul web, un qualunque social o un qualunque gruppo di persone per capire che questo COVID non ci ha affatto fatto diventare persone migliori.

Le persone in gamba ci sono, certo, ma come prima sono sempre troppo poche.

Penso che se le persone fossero più consapevoli di sé, più consapevoli delle modalità relazionali che vivono ogni giorno e se fossero istruiti a farsi qualche domanda in più, potremmo stare un po’ meglio. Ma ora non è pensabile un traguardo del genere perché le persone che avrebbero la capacità per guidare gli altri verso tale consapevolezza, al momento, sono quasi sconosciuti al mondo.

Sto parlando di te. Degli psicologi.

Se tutti gli psicologi avessero imparato a suo tempo a promuoversi in modo etico, oggi potrebbero essere già delle figure fisse nelle scuole e rappresentare una guida valida nelle menti delle persone.

Invece no. Vedo delle gran battaglie contro i pregiudizi sullo psicologo e basta; ma non è questo il modo per cambiare le cose.

Bisogna imparare a vendersi nel senso più etico del termine, e credimi se ti dico che molto probabilmente, senza accorgertene, lo hai già fatto molte volte nella tua vita.

Ci sono tantissime aziende che hanno capito come venderci i loro prodotti, in nome dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico. Tutto questo però troppo spesso si traduce in litigi costanti per delle vere e proprie stupidate (che a volte diventano omicidi), malattie che diventano pesanti e a volte incurabili, immondizia ovunque (che poi alla fine finisce sulle nostre tavole).

Tutto ciò perché in nome dello sviluppo e del progresso rimane fuori l’elemento più importante:

Noi. Le persone.

Ecco, io penso che 100 mila psicologi iscritti all’albo (anche se poi realisticamente i professionisti attivi sono meno, ma sono comunque tanti), se ben addestrati a promuoversi correttamente possano cambiare le cose; almeno nel nostro piccolo pezzo di mondo.

Ecco perché lo faccio.

Come lavoro

C’è un motivo per cui ho creato i percorsi di affiancamento anziché fare quello che fanno praticamente tutte le agenzie di marketing e siti web (scrivere articoli per te, farti il sito e buonanotte, o cose così).

Il motivo è che io posso dirti tutto ciò che c’è da fare, posso scriverti articoli superfighi, ma se tu continui a fare le stesse cose che hai sempre fatto e non hanno funzionato, continueranno a non funzionare.

E credimi, l’articolo superfigo o il sito bello non sono sufficienti: servi tu perché la gente deve venire da te, non da me.

Questo però accade troppe volte; non è un caso che mediamente solo il 3% di chi fa corsi di formazione ottiene risultati concreti.

3 sì e 97 no.

Quindi ho cominciato a pensare ad un modo per tentare di aumentare quel 3%, consapevole però che la maggior parte di quel 97%, a questo difficile percorso pratico, preferirà un semplice corso teorico.

Perché voglio che tu possa conoscere e, soprattutto, mettere in pratica, quella modalità di promuoversi adatta alla tua professione: chi, nel suo piccolo, vuole davvero portare qualcosa al mondo, oltre che al suo portafogli (che mi sembra comunque il minimo visto che non si campa di gloria) qui troverà la via più diretta per farlo, ma non la più facile, proprio perché fare questo non può esserlo.

Non può esserlo perché implica sviluppare tutta una serie di competenze personali che vanno fino al modo di guardare l’altra persona mentre parla e mentre ti ascolta, fino al tuo modo di parlare e di gesticolare e al modo di strutturare contenuti e mostrarti al pubblico.
E ci sono due modi in cui si può fare questo:

 

1 – Proponendo corsi, eventi, consulenze e proposte di collaborazione a persone o aziende a cui molto probabilmente non frega nulla di te, col risultato che il tuo lavoro diventa difficoltoso e frustrante per te, e noioso per chi deve sopportare le tue proposte;

 

2 – Nel modo in cui, da che esistiamo, abbiamo sempre creato relazioni: Dando valore; ascoltando qual è il valore che interessa alle persone che hai di fronte (o dall’altra parte del telefono) e strutturando i tuoi contenuti, che siano scritti o orali, attraverso l’online o in eventi dal vivo, in modo che rispondano perfettamente alle esigenze di chi hai di fronte; si chiama onestà, altruismo, benevolenza, e tutto questo mischiato ad una strategia, abilità comunicative (che si possono imparare, come ho fatto io), e senza cadere nell’ingenuità, è quello che ha come risultato di rendere il mondo un posto migliore, e come effetto collaterale un piacevole aumento delle entrate economiche.

 

Se però non ne sei convinta e cerchi la via più facile per avere qualche paziente in più, non posso fare nulla per te (e forse, a dirla tutta, se fai la psicologa con questi presupposti penso che tu abbia sbagliato mestiere). Ci sono i millemila videocorsi on-line, che nel 97% dei casi sono inutili e ti propongono una “strategia di vendita infallibile” ma questo non penso che ti interessi. In quel caso non mi resta che augurarti in bocca al lupo.

Sei ancora qui? Bene! Sarà ora che mi presenti! 😁

Mi chiamo Damiano Ruggieri

E dal 2018 aiuto gli psicologi in Italia a promuoversi in modo etico, rispettoso ed efficace, attraverso un percorso di affiancamenti pratici online.

Prima di fare il marketer ho fatto un po’ di tutto. Il saldatore, l’impiegato in ufficio, l’operatore telefonico, l’elettricista, il tecnico informatico, ho lavorato da McDonald’s e per Sky. Ed è stato in queste ultime due aziende (in cui ho lavorato per oltre 10 anni) che ho imparato molto sulla gestione del personale, organizzazione aziendale, gestione del cliente, marketing e gestione delle controversie.

Ne ho imparato le procedure più funzionali ma anche tutte quelle cose che non funzionano ma che per una grande azienda sono difficili da modificare.

Troppi numeri, troppi subordinati, troppa gente che segue ordini e poco spazio a relazioni e umanità. Ed è stata proprio quella ricerca di relazioni ed umanità a plasmare il mio modo di fare marketing.

Il mio percorso

Nasco come informatico, e pur avendo cambiato decisamente settore, non mi sono allontanato mai troppo da questo mondo.

Nel 2012 inizio a studiare marketing seriamente, e nel 2015 inizia la mia prima collaborazione da marketer con il dottor Piergentili, un implantologo di Parma (città in cui vivo con la mia compagna 🥰) per poi, poco dopo iniziare a lavorare con 2 psicologhe del posto.

Nel corso degli anni ho frequentato svariati corsi e ottenuto diverse certificazioni, ma soprattutto ho sbagliato.

Ho sbagliato tanto perché ho provato tanto, e piano piano ho trovato il mio modo di fare marketing, modo che tra l’altro si è rivelato perfetto per il settore sanitario in cui, da quando faccio questo lavoro, non mi sono mai allontanato.

Ho così imparato a scrivere articoli persuasivi e ottimizzati per i motori di ricerca.
Ho imparato il potere dei social, della comunicazione e delle relazioni, il tutto allo scopo di poter coprire gli argomenti necessari per poter aiutare i liberi professionisti a sviluppare la propria attività. Ma è stato nel lavoro con le psicologhe che ho scoperto la vera essenza di ciò che sapevo:

Ho capito perché le tecniche di marketing funzionano, e che cos’è realmente il marketing, grazie a tutti gli intrecci esistenti tra marketing e psicologia.

Però voglio dirti una cosa.

Probabilmente ora starai pensando che sono portato per certe cose, che sono un venditore.

Non sono mai stato un venditore.

Ho sempre pensato, e sono tutt’ora convinto, che la vendita come la conosciamo nell’immaginario collettivo sia qualcosa di innaturale per le persone.

Ma basta cambiare approccio per scoprire che quei tasselli possono essere disposti in modo diverso, e vedere così un puzzle che prende forma.

E’ allora che la vendita scompare per diventare qualcosa di estremamente naturale, piacevole, etico e soprattutto utile alla comunità.

Perché queste scelte?

Perché volevo e voglio aiutare chi parte da zero, o chi lavora da un po’ ma non riesce ad avere risultati soddisfacenti.

Avrei potuto puntare agli psicologi alto-spendenti, come fanno molti marketers, ma così quanti psicologi avrei aiutato? E soprattutto quanto senso avrebbe avuto aiutare a migliorare chi già ottiene buoni risultati?

E poi avrei potuto fare consulenze, siti web, scrivere articoli e farmi pagare per quello, come fanno molti altri. Ma quanto sarebbe costato? E ancora, quanti psicologi avrei aiutato? Il 5%?

Beh, io, che sono uno che non sta fermo un secondo e non sarei mai capace di studiare una sola cosa 😅, ho deciso diversamente.

Perché è vero che le competenze sono la base e sono importantissime.

Ma ho potuto anche sperimentare che non serve essere a livello di super esperti mondiali per ottenere dei risultati concreti. Io stesso, pur avendo buone competenze nella maggior parte delle aree necessarie a promuoversi, non mi considero un top di gamma in nessuna di queste.

E naturalmente non posso esserlo perché per concentrarmi su una di queste aree vorrebbe dire tralasciare le altre che sono altrettanto utili.

Infatti il problema più grande non sono le competenze, ma l’azione.

Come ho detto sopra: il problema è il 97% che non fa.

Ma ci sono molti imprenditori che da soli hanno costruito il proprio impero, e solo dopo hanno aggiunto persone che si occupassero di alcune aree per migliorarle.

Quindi noi facciamo quello che serve per ottenere dei risultati, mettendo insieme le mie competenze di marketing con le tue competenze da psicologa.

In questo modo io e te sappiamo sempre come sta andando, conosciamo l’intera strategia globale e facciamo in modo che tutto funzioni insieme perfettamente.

Se facciamo un sito c’è un motivo, se pubblichiamo determinati articoli c’è un motivo, se facciamo la vendita di un servizio in un certo modo c’è un motivo, ed entrambi sappiamo il perché.

Richiedi un affiancamento

Ma non solo marketing

Infatti la vendita è fatta per lo più di comunicazione, su cui io dovevo lavorare molto.

E così, nel 2016, ho conosciuto Massimiliano Cavallo.

Ho frequentato il corso Public Speaking Top e successivamente la masterclass in cui era presente, oltre a Massimiliano, anche Luca Ward, ben noto doppiatore italiano che, tra i tanti, ha doppiato Russel Crowe ne”Il Gladiatore” e Keanu Reeves in “Matrix”.

Da allora continuo a partecipare ai corsi di Massimiliano in veste di tutor, e sempre da allora ho iniziato a fare improvvisazione teatrale per poter approfondire sempre di più l’aspetto della comunicazione, insieme all’arte di improvvisare.

Beh, se sei arrivata fin qui devo farti i complimenti per aver letto tutto il pippone 😁

Se ancora non ti sei addormentata e vuoi sapere se posso aiutarti a:

👉 Aumentare la soddisfazione dei tuoi pazienti/clienti e la tua soddisfazione nel tuo lavoro

👉 Aiutando VERAMENTE più persone e guadagnando di più

E vuoi:

✅ qualcuno che non ti venda l’ennesimo videocorso e ti lasci a te stessa, ma che ti dica chiaro e tondo come stanno le cose, e che lavori con te per aumentare il numero dei tuoi pazienti, migliorarne la soddisfazione e aumentare anche la soddisfazione economica del tuo lavoro

✅ qualcuno che ti insegni tutto questo facendoti vedere nella pratica come si fa in modo che tu possa diventare autonoma nel più breve tempo possibile

Richiedi un affiancamento

Cosa dicono di me

"Damiano è un professionista serio e appassionato che con la sua umanità e la sua empatia è in grado di ascoltarti, mettendosi così in contatto con il tuo bisogno reale.
Ti guida ma allo stesso tempo ti fornisce gli strumenti e le risorse per diventare autonomo e indipendente, rimanendo comunque un punto di riferimento quando hai bisogno.
L'ho consigliato ad alcune colleghe psicologhe e ancora lo consiglierei!"

Silvia Unti

Psicoterapeuta

"Damiano è competente, serio e disponibile (sopratutto se non sai nulla nè di Marketing, nè di come creare siti web!), in grado di capire quello che stai cercando per darti le giuste indicazioni in quella direzione! Ho partecipato ad un suo corso online, mi ha aiutato a creare il sito web e sono molto soddisfatta! Anche gli articoli e i video sono molto utili e chiari (di nuovo, sopratutto per chi non ci capisce niente!)."

Lidia Martinelli

Psicologa

"Ho conosciuto Damiano su Instagram e ad oggi è il mio consulente di fiducia per tutta la comunicazione on-line. Damiano è un professionista competente, il migliore nel settore.
La sua proposta di "soluzione anti-crisi" va al di là del mero aspetto economico, seppur necessario.
Infatti le abilità di Damiano vanno dalle abilità di relazione e comunicazione, fiducia, determinazione, creatività, alla concretezza e passione per l'aiuto alla professione dello
psicologo.

A tutti i colleghi che vogliono adeguarsi ai ritmi della nuova società (ormai necessario), senza scotomizzare i nuovi contesti di vita, quali quelli social, suggerisco di chiedere il supporto di Damiano, che saprà trovare la giusta soluzione in termini di strategia comunicativa ed esigenze professionali."

Antonietta Caputo

Psicologa

 

"un professionista serio che consiglio vivamente!"

Barbara Ponzo

Psicologa

"Damiano mi ha aiutata a muovere i primi passi nella promozione della mia professione e continua ad affiancarmi man mano che i miei servizi e le mie competenze di marketing evolvono. è un professionista competente, umano e molto disponibile.

Focus, strategia e soluzione di problemi sono i suoi punti di forza, rispetto all'esperienza dei nostri incontri.

Consigliato a chi, quando pensa al marketing, non sa da dove cominciare, ma anche a chi ha già mosso i primi passi e vuole passare al "livello successivo" 💪"

Alessia Buzzi

Psicologa

"Finalmente sono riuscita a trovare una persona che mi ha accompagnato passo dopo passo nella creazione del mio sito.

Non sapevo come farlo, quali colori utilizzare, cosa metterci dentro...volevo solo che mi rappresentasse, che fosse fruibile alle persone che lo avessero visitato.
Damiano è riuscito a realizzare il mio progetto, anzi lo abbiamo co-costruito insieme.
Oltre ad essere una persona molto disponibile, concreta, affidabile, professionale ed eticamente corretta, ti da molto di più di quello che ti aspetti.
Quindi se sei un/una collega e vuoi iniziare a promuovere la tua attività online, studia tanto, formati e contatta Damiano Ruggieri!
Non te ne pentirai!"
Maria Rosa Ranieli

Psicologa

"Damiano è molto professionale ed è riuscito a darmi una grande mano nel rifare il mio sito. Sono molto soddisfatta per il rapporto di collaborazione che si è instaurato, gli affiancamenti sono stati molto utili per lascarmi gestire il sito anche in autonomia. Molto presente e disponibile ad ogni chiarimento, super consigliato"

Lucia Dosselli

Psicoterapeuta

"salve!

cosa dire di Damiano?non è solo un professionista serio e competente che sa il fatto suo ma sa cogliere le tue esigenze e pensare quale siano i particolari che possono fare la differenza!
Sempre rispettoso delle scelte individuali nell'aiutarti a costruire un sito che rispecchi te stesso, ti arricchisce con stimoli importanti sul come "vivere" i contenuti del sito e dei social per psicologi!
Insomma, soddisfatta al 100% e lo ringrazio ancora per i preziosi affiancamenti!
A presto!"
Roberta Stablum

Psicoterapeuta

"Damiano mi ha aiutata a muovere i primi passi nella promozione della mia professione e continua ad affiancarmi man mano che i miei servizi e le mie competenze di marketing evolvono. è un professionista competente, umano e molto disponibile.

Focus, strategia e soluzione di problemi sono i suoi punti di forza, rispetto all'esperienza dei nostri incontri.

Consigliato a chi, quando pensa al marketing, non sa da dove cominciare, ma anche a chi ha già mosso i primi passi e vuole passare al "livello successivo" 💪"

Alessia Buzzi

Psicologa

"Ho conosciuto Damiano tramite fb, era da tempo che pensavo di farmi aiutare da qualcuno per promuovere la mia attività.
All'inizio ero scettica perché non ero convinta della promozione della nostra professione tramite social o tramite un sito.
Ma mi sono dovuta ricredere, mi ha fatto proprio cambiare opinione!
Damiano mette talmente tanta passione in quello che fa che riesce a trasmetterla anche alle persone con cui lavora.
Non solo è professionale, sa spiegare le cose in maniera semplice anche a persone come me che non sono molto tecnologiche, ma ha anche una pazienza infinita, penso che con noi psicologi ce ne voglia molta.
Una persona sempre disponibile, non posso far altro che consigliarlo."

Laura Ciuffini

Psicoterapeuta

"Mentre stavo cercando attivamente un professionista che mi aiutasse a promuovere la mia attività di psicologa, mi sono imbattuta, fra i tanti marketers presenti sul web, anche nel sito di Damiano.

I suoi contentuti e la sua capacità comunicativa mi hanno colpita fin da subito. Ma il meglio è emerso dopo, durante i nostri affiancamenti.
Autenticità, sensibilità, competenza, gentilezza e ironia sono tutte caratteristiche che Damiano condensa in sé, che lo rendono un professionista del suo settore che fa veramente la differenza e, soprattutto, che si differenzia da molti altri.

Damiano ha il dono di unire la genuinità della sua persona con le competenze e la passione per il marketing, la psicologia (e molto altro): il risultato è un professionista "della porta accanto" che con dedizione e pazienza (con noi psicologi ce ne vuole tanta!) ti accompagna e ti guida per arrivare a creare insieme ciò che è utile e funzionale per il tuo obiettivo di crescita professionale, dandoti sempre nuovi spunti e consigli preziosi.

Se vi affidate a lui siete in ottime mani. Garantito."

Irene Bernardini

Psicologa

Vedi di più

Richiedi una consulenza gratuita

Compila il modulo inserendo i tuoi dati e spiegando brevemente la tua richiesta.

Rispondo entro 24 ore

Contattami